I sotterranei gotici di San Martino finalmente aperti al pubblico

download

I sotterranei gotici presenti sotto la Certosa di San Martino sono finalmente visitabili. Un’ area di vaste dimensioni, silenziosa, possente ed elegante che sostiene tutta la struttura della splendida Certosa.

Gli enormi locali furono aperti nel 2013 e poi subito richiusi per lavori. La riapertura dei sotterranei permetterà di accedere ad una nuova sezione del museo di San Martino, quella in cui sono presenti sculture ed epigrafi con splendidi lavori in marmo mai esposti prima. La sezione comprende circa 150 opere risalenti ad un periodo tra il 1400 e il 1700; notevoli il sarcofago di Beatrice del Balzo ricavato da una vasca romana, una “Figura femminile giacente” della bottega di Tino di Camaino, la  “Madre di Corradino” che ritrae una Santa Caterina d’Alessandria, una “Madonna col Bambino” di scuola raffaellesca e l’imponente “San Francesco d’Assisi” di Giuseppe Sanmartino, autore del bellissimo Cristo velato della Cappella Sansevero. I sotterranei saranno regolarmente visitabili di sabato e domenica prenotandosi al numero 0812294568.

 

di Genèviève Carlini

 

Se non hai ancora provato la Moviza Card, attivala subito!