Movimenti Periferici Danza Festival

Movimenti Periferici Danza Festival

Dal  5 al 25 Novembre 2018

Spazio Comunale di Piazza Forcella, Napoli

Movimenti Periferici Danza Festival è il festival/laboratorio pensato da Movimento Danza – Organismo di Promozione Nazionale, a sostegno delle periferie urbane, finalizzato alla valorizzare le diversità e l’inclusione sociale del quartiere di Napoli Forcella. Il progetto, vincitore del bando promosso da SIAE/Sillumina – Danza, Periferie Urbane 2017, è realizzato inoltre con il sostegno del Comune di Napoli, Assessorato alla Cultura e al Turismo.

 

L’obiettivo del progetto è il rafforzamento dell’identità culturale favorendo la coesione e la rigenerazione tra il contesto sociale urbano periferico e peri-centrale, attraverso la realizzazione di laboratori/ performance di danza che hanno come elemento distintivo l’inclusione.

La danza è un linguaggio che  non solo permette di lavorare sul confronto e incontro tra persone portatrici di bagagli culturali differenti, ma aiuta anche a far acquisire consapevolezza del proprio corpo. La danza in questo senso educa a pensare attraverso il corpo.

 

I laboratori di Danceability, Teatro Danza e Danza popolare volti alla creazione di performance finali,  saranno tenuti da coreografi professionisti under 35, veri e propri “mediatori culturali” tra le vite, le differenze, i punti di vista e le esperienze dei partecipanti.  Attraverso questo metodo si avranno dei prodotti artistici che, grazie ai loro contenuti di rigenerazione, riconnessione, resilienza e policentralità, permetteranno un riequilibrio di valori e identità tra periferia e gli altri territori della città.

 

Perché Forcella

 

Per un napoletano la periferia è molto più di una zona lontana geograficamente da quello che viene definito “centro” della città. Rappresenta il luogo di appartenenza, l’identità di cui andare fieri  in qualsiasi contesto sociale. Eppure, la periferia è una realtà urbana che assume spesso connotazioni negative e legate all’idea di “distacco” e “separazione”, sia fisico che mentale.  A Napoli questa idea è inevitabilmente legata alla concezione di periferia intesa come area urbana ad alto tasso di degrado edilizio, disoccupazione, evasione scolastica, devianza e concentrazione di comunità di extracomunitari regolari ed irregolari.

Il Quartiere Forcella rientra perfettamente in questa doppia concezione della periferia urbana. Quartiere peri-centrale di Napoli,  è un luogo di contraddizione in cui coesistono degrado e criminalità insieme ad un territorio ricco di risorse culturali di pregio, ma quasi sempre in abbandono.  Per questo il Festival/laboratorio si svolgerà nello Spazio Comunale di Piazza Forcella, dedicato alla memoria di Annalisa Durante, ragazza di 14 anni, vittima innocente della camorra che il 27 marzo 2004, trova la morte colpita alla testa da un proiettile in uno scontro a fuoco tra clan rivali.

L’appuntamento con Movimenti Periferici Danza Festival è dal 5 al 25 Novembre 2018 allo Spazio Comunale di Piazza Forcella,  per vivere, all’insegna della Danza, la festa dell’aggregazione e dell’inclusione sociale.

Il progetto è realizzato Con il sostegno di MiBAC e di SIAE, nell’ambito dell’iniziativa “Sillumina – Copia privata per i giovani, per la cultura”