Maria Grazia Sarandrea

//Maria Grazia Sarandrea
Maria Grazia Sarandrea2019-01-14T15:53:59+00:00

Maria Grazia Sarandrea inizia giovanissima gli studi della danza classica.
Negli anni si appassiona alla danza Jazz, moderna e contemporanea e successivamente s’interessa alle danze etniche.
Studia vari stili di danza sia in Italia che all’estero con danzatori e coreografi di fama internazionale.

Si laurea presso l’Università degli Studi di Roma La Sapienza sulla danza Chhau dell’India nord-orientale, conducendo una ricerca sul campo e realizzando materiale documentario.

Dal 1989 lavora con varie compagnie tra cui Zolle di TempoTaikodoWorking Artists di Clyde Barret e Pancho Garryson Company.
Collabora con Sabina Guzzanti nella realizzazione dello spettacolo Sutra del Loto.
Nel 1998 elabora un nuovo stile di danza, il “Tribal Jazz”, e lo presenta al Gala Festival della Danza presso il Teatro Olimpico di Roma.
Produce e rappresenta in teatro gli spettacoli Kuissi Kogui, Vuelazul, Funi – 2 ma non 2Uzumè che danzaTrib Hop!Yoga Tales.
Partecipa come ospite a numerose trasmissioni televisive e lavora dal 2003 al 2005 come coreografa e unica danzatrice nella trasmissione di Rai3 Dove osano le quaglie, con Antonello Dose e Marco Presta.

E’ cultrice della materia “Storia del Teatro Orientale” presso il Dipartimento di Orientalistica dell’Università La Sapienza di Roma, con cui collabora nell’organizzazione di lezioni e seminari.
Dal 2001 è ingaggiata come coreografa dall’American Circus di Flavio Togni.
Cura alcune Rassegne di danza per il Teatro Vascello di Roma e per il Teatro del Loto di Ferrazzano, di cui è Direttrice Artistica per la danza.
Lavora per l’alta moda.
Dal 1999 è iscritta all’Albo dei giornalisti e scrive articoli riguardanti l’antropologia della danza per alcune riviste nazionali.
Dal 1998 insegna Tribal Jazz presso lo IALS di Roma e conduce stage e seminari sia in Italia che all’estero.
Con lo IALS  collabora anche per organizzare stage, conferenze e spettacoli sulle danze orientali.
Nel 2004 è docente presso l’Istituto Copernico Manieri per la scuola di teatro Interactor, fondata da Eleonora Brigliadori.
Nel 2006 collabora con il Circolo di Latina Oriolo Frezzotti per la scuola dell’Infanzia e la scuola elementare, rappresentando a fine corso gli spettacoli Sogno Magico e Danze di Pace.
Dal 2007 è docente presso la SPAS (Scuola Propedeutica Arti dello Spettacolo), diretta da Stefano Sabelli, presso il Teatro del Loto, Ferrazzano.

Gli studi di Maria Grazia Sarandrea:

  • danza jazz con Paul SteffenClyde BarretPancho Garrison e Wendell Wells;
  • danza moderna e contemporanea con Gillian HobartRoberto PaceMary AntonyBertram RossPaul TaylorPeter GossNina WattDaniel Ezralow;
  • danza classica con Maddalena PlataniaMarisa MatteiniMichelle EllisFlavio BennatiRadu Ciuca;
  • danza indiana Chhau con Sudir Kumar;
  • danza indiana Kathak con Arjun Misra;
  • lo stile Barata Natyam con Tiziana Leucci;
  • lo stile Odissi con Ileana Citaristi;
  • danza indiana Katakhali con Karuna Kalamandalam;
  • danza balinese con I Wayan Puspayadi;
  • danza afro con Bob CurtisOmar CamaraElsa Wolliastone;
  • danze del Maghreb con Helady Cheriffà;
  • danza del ventre con Saad Ismail;
  • flamenco con Carmen Fuentes;
  • tango con Carlos Rivarola;
  • danze sacre di Findhorn con Anna Burton e Carolina Botti;
  • kalaripayattu, arte marziale indiana, con Raju Karamban;
  • danza terapia con Marcia Plevin e Matilde Santandrea;
  • teatro danza con Lindsay Kemp.

Maria Grazia Sarandrea, inoltre, approfondisce alcune tecniche del corpo quali Hatha e Ashtanga Yoga, il Tai chi chuan, la tecnica Feldenkraist e Alexander.
Studia anche tamburi giapponesi con i gruppi Taikodo e Ondekoza.