Lunedì 23 marzo torna in scena a Napoli la Compagnia Movimento Danza con “Il luogo del paradosso”, coreografia firmata da Gabriella Stazio. Lo spettacolo si terrà al Teatro Nuovo, alle ore 21, nell’ambito della rassegna Quelli che la danza.

La coreografia vede la partecipazione di Roberta Escamilla Garrison e Joseph Fontano, due protagonisti assoluti della danza mondiale, insieme a Claudio Malangone, Sonia Di Gennaro, Michele Simonetti ed Angela Caputo.

Protagonista della coreografia è il corpo come “luogo di un paradosso” ovvero, secondo Jacques Le Goff, il luogo dove si incontrano gli opposti, le contraddizioni, il bianco e il nero. Interagendo con il sound designer Francesco Giangrande e le sue musiche originali eseguite dal vivo, ogni danzatore darà espressione alle “avventure” del proprio corpo, liberandolo dai meccanismi del “reprimere, interiorizzare e privatizzare” che occultano le sue tante storie, tutte uniche, tutte da scoprire. Insieme alle storie dei corpi,  sul palco rivivono emozionanti storie di danza.


Compagnia Movimento Danza

Il Luogo Del Paradosso

Coreografie di Gabriella Stazio
nella parte di sé stessi:
Roberta Escamilla Garrison, Joseph Fontano, Claudio Malangone, Sonia Di Gennaro, Michele Simonetti, Angela Caputo
Musiche originali dal vivo e Sound Design Francesco Giangrande
Coproduzione Movimento Danza, Teatro Stabile di Napoli – Teatro Mercadante – MIBACT – Regione Campania

Il corpo è il luogo di un paradosso, secondo Jacques Le Goff, ovvero il luogo dove si incontrano peccato e martirio. Un luogo oltre la logica o un problema senza soluzione, oppure contro le regole o meglio oltre l’apparenza. Il corpo è il luogo cruciale delle tensioni dinamizzanti dell’Occidente tra esperienza quotidiana e straordinaria, ragione e contraddizione. Se da un lato la storia del corpo è una storia fatta di oblio, di rinuncia, dell’uso politico della metafora corporea fatto dalla cultura occidentale, dall’altro, come dice Marc Bloch, è necessario restituire un corpo alla storia. E dare una storia al corpo. Sarà emozionante lavorare per dare il loro posto alle avventure del corpo – Marc Bloch – scavare, dissotterrare insieme ai danzatori, per liberarlo dalla costanza dell’oblio – reprimere, interiorizzare, privatizzare – alla ricerca delle avventure che i nostri corpi hanno vissuto e quelle che stanno vivendo. Il corpo è la metamorfosi dei tempi nuovi. Di stupefacenti convergenze, come di irriducibili divergenze, in cui la storia del corpo è il non pensato della civiltà occidentale, il non detto. Il luogo del paradosso diviene un essere pensante autonomo, o “Una stanza piena di gente” dal titolo del libro di Daniel Keyes, autobiografia di Billy Milligan, prima personalità multipla riconosciuta dalla medicina.
La rivincita del corpo è ora.


Costo Biglietto

15€ posto unico
10€ ridotto
24€ card quattro spettacoli
chi acquista il biglietto in prevendita presso Movimento Danza, in via Bonito 21/b, avrà diritto ad una riduzione


Botteghino

081.4976267
[email protected]
dal martedì al sabato 10:30/13:00-17:30/20:00

Scopri tutto il programma della rassegna -> https://bit.ly/2TiEZmX

Per la tua privacy YouTube necessita di una tua approvazione prima di essere caricato.
Ho letto la Privacy Policy ed accetto