Campanian Dance Road, Movimento Danza Squad e Arundo Donax a Napoli

CAMPANIAN-DANCE-ROAD_05

Campanian Dance Road – Napoli

Scopri la città vivendo uno spettacolo

 

Venerdì 13 novembre 2015

Partenza dall’ ISIS “Enrico De Nicola” – ore 12

Arrivo al Museo Archeologico Nazionale di Napoli – ore 17,30

 

Continua il progetto Campanian Dance Road firmato da Gabriella Stazio di Movimento Danza con il sostegno della Regione Campania per la promozione e la valorizzazione dei beni e delle tradizioni culturali in Campania – PAC 3 ed in partenariato con la Fondazione Pomigliano Jazz.

Un progetto che prevede la creazione di 5 itinerari, uno per ogni capoluogo di provincia della Campania, capaci di riunire e valorizzare poli culturali, turistici e museali sia tra quelli più rinomati, sia tra quelli al di fuori dei normali circuiti.

Napoli è la terza tappa di questo “Grand Tour”, che arriva dopo il Centro Storico di Benevento, il Belvedere di San Leucio ed il Centro Storico di Caserta.

 

Dobbiamo andare e non fermarci finchè non siamo arrivati“ dice lo scrittore e poeta statunitense Jack Kerouac. E con Campanian Dance Road  è proprio così.

 

Ma in che cosa consiste Campanian Dance Road?

Il progetto vuol far scoprire   la città al pubblico e contemporaneamente fargli vivere la preparazione di un evento site-specific.  Sul bus si ritrovano tutti: spettatori, artisti, danzatori, coreografi, musicisti, videomakers, fotografi, giornalisti. Il backstage avviene a bordo sotto gli occhi di tutti, all’arrivo si assiste alla performance assolutamente innovativa e creata appositamente.  Chiaramente si può anche decidere di vedere soltanto la performance all’arrivo o di seguire il pullman con la propria auto. Ma per chi vuol vivere l’esperienza completa l’appuntamento è al punto di incontro.

La performance vede impegnati musicisti e danzatori.

La sax band composta da Pasquale Laino, Pietro Tonolo,  Mario Raja, Rossano Emili, tutti componenti del quartetto Arundo Donax, musicisti di estrazione “colta”, capaci di intersecare la musica classica con le maglie destrutturate del jazz, diventa con alcuni brani del loro repertorio la colonna sonora della coreografia originale creata per il progetto da Gabriella Stazio, ed eseguita da Movimento Danza Squad, compagnia composta da Valeria D’ Antonio,  Federica Massaro, Arturo Minutillo, Francesca Pascazio, Simona Perrella, Lia Zade Gusein.

La coreografia si ispira alle performances site –specific nate negli Stati Uniti intorno agli anni ’70. Un periodo in cui la sperimentazione era fortemente sentita. E’ suddivisa in tre strutture separate tra di loro ed allo stesso tempo  legata da un unico concept performativo. Struttura, casualità, sorpresa, integrazione, libertà si susseguono ininterrottamente in una spirale in cui la creatività insegue se stessa.

La scelta di far partire il tour dall’ISIS Enrico De Nicola è dovuta al fatto che in ogni tappa si vuole coinvolgere un pubblico giovane. Appassionare i giovani alla danza e alla musica oggi significa avere un pubblico attento domani.  La scelta di realizzare la performance al Museo Archeologico Nazionale di Napoli è invece dettata dalla convinzione che le sale dell’Archeologico siano perfette per accogliere una coreografia di questo genere. Tant’è che non è la prima volta che Gabriella Stazio mette in scena uno spettacolo in quel Museo.

 

Programma della giornata

Ore 10,30 –  punto di incontro a Piazza Vanvitelli

Ore 12 – inizio  performance ISIS Enrico De Nicola (via E. A. Mario 16), per i soli studenti dell’Istituto e pubblico dell’autobus (fine prevista alle ore 13 circa).

 

Spostamento verso il centro della città – Arrivo del bus a Piazza Castello – Maschio Angioino

 

Pausa pranzo libera dalle 14 alle 15,45

 

Ore 16,00 – Punto di incontro Piazza Castello – Maschio Angioino

Ore 17,30 –  Inizio performance Museo Archeologico Nazionale di Napoli – Sala del Toro Farnese (fine prevista alle ore 18,30. La chiusura del Museo è alle ore 19).

L’ingresso è libero per la sola performance, e non dà diritto alla visita al Museo.

Danzatori e performer sono invitati, anche all’ultimo momento,  a partecipare al jam session conclusiva.

 

Per essere in autobus con noi, devi prenotarti in anticipo. Fino ad esaurimento posti. L’iniziativa è gratuita.

Guarda il video della seconda tappa :

Prossime tappe Avellino e Salerno.

 

per ulteriori informazioni e prenotazioni chiama 081 5780542