Giunge alla XIII edizione IL GRANDE SLAMIl gioco delle Performing Arts, l’innovativo concorso- spettacolo di Movimento Danza in cui performer tra i 18 e i 35 anni competono tra loro dinanzi ad una giuria di esperti e una giuria popolare.
Lo SLAM nasce dalla volontà di coinvolgere e proporre l’arte e la cultura andando a rinnovare il rapporto artista – pubblico.
Il GRANDE SLAM rappresenta uno spazio importante per la creatività emergente, una spinta alla valorizzazione dei giovani artisti ed un invito al pubblico a diventare critico e dinamico, a giudicare e scegliere, superando l’atteggiamento passivo, e a volte superficiale, nei confronti dell’arte e della rappresentazione teatrale.
Ogni giovane artista ha l’opportunità di confrontarsi con altri performer esibendosi in una performance di danza della durata massima di 5 minuti.
Al gioco è ammessa un’unica categoria di performance, ovvero assoli autoprodotti ed inediti.

Il gioco  si suddivide in tre fasi:

  1. fase preliminare: analisi e prima scrematura dei curricula e del materiale video presentato – anche di uno più soli diverso da quello che si propone per lo Slam – da cui verranno selezionati 7 semifinalisti;
  2. fase eliminatoria in teatro: esibizione dei 7 finalisti di cui i tre con punteggio più altro passeranno alla fase finale;
  3. fase finale: esibizione dei 3 finalisti e proclamazione del vincitore del GRANDE SLAM.

Le candidature possono essere inviate entro le ore 15 del 17 gennaio 2020.

La fase eliminatoria e la fase finale si terranno mercoledì 29 gennaio 2020 alla Sala Assoli di Napoli.

La partecipazione al Grande Slam è gratuita.  Al vincitore verranno assegnati la targa del Grande Slam e un premio in denaro di 500 euro.

A tutti i finalisti verrà corrisposto un compenso pari alla paga sindacale prevista dal CCNL. Ai finalisti residenti al di fuori della Regione Campania, sarà corrisposto un rimborso spese forfettario di 40€.
Inoltre ai finalisti sarà data la possibilità di essere inseriti nella rassegna di danza contemporanea “Second Hand”, diretta da Gabriella Stazio, o in altri contesti della stagione 2019/2020 promossi da Movimento Danza in collaborazione con la rete DanceCrossing. Inoltre saranno supportati nel loro percorso con borse di studio, spazio prove, comunicazione e promozione dei lavori presentati, anche presso altri organismi, in collaborazione con i partner del progetto.

Le giurie chiamate a dare il loro voto saranno due: la giuria di esperti e una giuria popolare.
La giuria di esperti è composta da critici, direttori di festival e compagnie, partner del progetto, sia Senior che  Junior, affinché i giovani talenti possano essere messi in contatto con le realtà produttive del settore e ricevere un feedback propositivo.
La giuria popolare, che diviene massa critica del concorso, è  sorteggiata tra il pubblico in sala in due diversi momenti: il primo nella fase eliminatoria per la selezione dei finalisti, l’altro nella fase finale per la proclamazione del vincitore.
Il processo di votazione delle due giurie è diretto e palese ed arbitrato dal Master of Cerimony che rappresenta sia l’arbitro del gioco, che il mediatore tra il pubblico e l’artista.

CONSULTA IL REGOLAMENTO

SCARICA LA SCHEDA DI PARTECIPAZIONE E LA LIBERATORIA

Questo bando si svolge nell’ambito del progetto Gap! Change! Now! Projects for the next dance generation 2018/2020 con il sostegno del Ministero per i Beni e Attività Culturali  – Regione Campania

Foto di copertina: Angela Sterlacci, vincitrice Il Grande Slam ed. 2019, Teatro Sala Assoli
Photo Credits Pasquale Ottaiano

Vuoi saperne di più?

Per ulteriori informazioni, vieni a conoscerci nella nostra sede in via Bonito 21/a, al Vomero, oppure telefonaci al numero 0815780542, da lunedì a venerdì, dalle 9 alle 21.
In alternativa, inviaci una mail all’indirizzo [email protected] oppure contattaci tramite la nostra pagina Facebook.