Teatro Danza a Napoli, corso con Ambra Marcozzi

Il corso è un “laboratorio creativo di movimenti espressivi” da vivere con persone di tutte le età, per incrociare i loro campi di esperienza, le loro espressioni corporee, emotive, riflessive, linguistico-comunicative interpretandole creativamente.

Il teatro, la danza sono anche un modo per conoscersi, stare insieme e lavorare bene.

La parola chiave è curiosità.

Il laboratorio prevede tre fasi:

– una fase di rilassamento, riscaldamento ed assestamento fisiologico attraverso esercizi mirati alla consapevolezza del corpo come strumento di lavoro connesso alle proprie emozioni;

– una fase di lavoro sui contrasti tra i quali: immobilità-dinamismo, fluidità-rigidità, presenza-assenza, equilibrio-disequilibrio, suono-silenzio, emotività-distacco, tempo e spazio interno, tempo e spazio esterno;

– una fase di improvvisazione guidata, grazie alla quale i componenti del gruppo potranno esprimersi attraverso l’immaginazione e la creatività.

Il laboratorio è rivolto a persone dai 18 anni in su, non necessariamente provenienti da pregresse esperienze nel settore danza o teatro.

Giorni e orari del corso
mercoledì dalle ore 15:30 alle 17

Insegnante: Ambra Marcozzi

Ambra Marcozzi nasce il 17/11/86 a Napoli.

In ambito accademico ha conseguito il Diploma in Tecnica moderna e danza contemporanea presso il Lyceum di Napoli diretto da Mara Fusco e, dal 2010, il Corso professionale biennale presso il Daf (Dance Art Faculty) di Roma. Tornata a Napoli, dalla fine del 2012 inizia a lavorare come coreografa oltre che danzatrice con diversi artisti, tra cui: l’attore/regista Salvatore Cantalupo al laboratorio “Memini” per attori e non attori; dal 2013, con Vittorio Lucariello con il quale ha fatto diversi spettacoli come il “De Vulgari Eloquentia” presso il Teatro Spazio Libero con repliche alla Sala Assoli nel 2014; Guido Liotti e l’ Associazione “Lo Sguardo che Trasforma” per il Maggio dei Monumenti, per la “Festa dei Musei” e altre rassegne (dal 2012 al 2016). Sempre nel 2013 lavora per Residenza Internazionale a Londra in “Nicola’s Project” presso il Chelsea Theatre. Dal 2015 inizia a lavorare nel Teatro e Pedagogia, tra le periferie di Napoli, come esperta e coreografa collaborando con “Arrevuoto”, prodotto dal Mercadante, con l’Associazione “Maestri di Strada giovani per giovani”, per il festival “l Eresia della Felicità” diretto da Marco Martinelli e per il progetto Pon presso l’istituto “Ilaria Alpi”. Nel corso degli anni ha frequentato seminari e workshop per formazione tra cui: danza butho con Masaki Iwana (2012-2015), con i Familie Floz (2013), di danza sensibile con Claude Coldy (2016), stage teatrale con Silvia Rampelli, stage lavorativo di teatro danza per bambini con il Teatro nel Baule (2014), di mimo corporeo con Costantino Raimondi (2016). Dal 2017 inizia la conduzione personale di laboratori di teatro danza e movimento espressivo tra cui “Acamul – ovvero il viaggio della lumaca”.